Home > Idee innovative > Murk Bustos, il parrucchiere che taglia gratis i capelli ai senzatetto

Murk Bustos, il parrucchiere che taglia gratis i capelli ai senzatetto

Murk Bustos, parrucchiere

Murk Bustos, parrucchiere

Quella che vi raccontiamo oggi non è la trama di un film, ma la bella iniziativa di un hair stylist newyorkese, Murk Bustos, che nel suo giorno libero (la domenica) va in giro per le strade della Grande Mela armato di sgabello e forbici per tagliare i capelli gratuitamente ai numerosi senzatetto che incontra. Il parrucchiere filantropo ha un obiettivo: far sorridere chi è meno fortunato di lui, prestandogli un servizio gratuito e fornendogli anche qualcosa da mangiare.

“Tutti hanno diritto di essere felici”, dice Murk, che in questa lodevole iniziativa ha coinvolto anche la compagna, che si occupa invece di dare da mangiare a chi ne ha bisogno. Le spedizioni domenicali, in genere, prevedono circa sei tagli di capelli.

Il parrucchiere di New York, che è di lusso poiché annovera tra i suoi clienti persone ricche e famose, ha incontrato tantissimi clochard sul suo cammino, ma in particolare ne ricorda uno. Si tratta di un certo Jemar Banks, che dopo essersi guardato allo specchio con il nuovo taglio di capelli, ha esclamato: “Conosci qualcuno che potrebbe offrirmi un impiego?”.

Un taglio di capelli, una nuova immagine, può fare davvero tanto, anche nei confronti di chi è abituato a vivere ai margini della società. Può anche essere utile a restituire il sorriso, il buonumore, un po’ di dignità a chi si sente messo da parte. Conosci altre storie del genere? Segnalacele all’indirizzo e-mail: iocelhofatta@libero.it

Articolo realizzato da Cristiana Lenoci

Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0
Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*