Home > Io Penso Positivo > La parola coreana “Nunchi”: cosa significa e perché dovremmo utilizzarla spesso

La parola coreana “Nunchi”: cosa significa e perché dovremmo utilizzarla spesso

Nunchi” in coreano è un vocabolo spirituale che indica la sottile arte di sentire e comprendere i sentimenti altrui, quello che noi in italiano intendiamo per “empatia”.

In Corea “Nunchi” (noonchi) non è solo un sostantivo, ma è considerato un vero e proprio modo di vivere, nonché la chiave del successo personale e professionale.

Nel Settembre 2019 la giornalista coreana Euny Hong ha pubblicato il libro dal titolo “The Power of Nunchi: the Korean Secret to Happiness and Success”. Stando a ciò che l’autrice ha riportato nel volume, il Nunchi è una caratteristica emotiva che esiste in alcune persone, le più propense all’ascolto e con una maggiore sensibilità verso il prossimo.

Altri invece ritengono che si tratti di una tecnica di crescita personale accessibile a tutti, che consiste nell’usare gli occhi per osservare (non solo vedere), e le orecchie per ascoltare (non solo sentire) gli altri.

Mettere in pratica il “Nunchi” significa predisporsi emotivamente al prossimo. In che modo? Prima di tutto, lasciando andare i pregiudizi (dal latino “prae iudicium”, il giudizio che viene prima di conoscere). I pregiudizi, comunque, non sempre sono negativi: spesso possono aiutarci ad individuare un problema o qualcosa di potenzialmente pericoloso per noi o i nostri cari.

Nella maggior parte dei casi, però, i pregiudizi rappresentano dei grandi limiti che non ci permettono di conoscere, aprirci alle novità e quindi cambiare. Per comprendere a fondo gli altri è indispensabile vederli e sentirli per quello che sono, astenendoci da ogni pregiudizio fuorviante.

La prossima volta che parliamo con qualcuno cerchiamo di adottare un atteggiamento di Ascolto Attivo, osservando i gesti dell’altro e soprattutto guardando i suoi occhi. La filosofia Nunchi può essere adottata e applicata sempre, in ogni momento della vita quotidiana. Non è un concetto millenario, leggendario o astratto, bensì un’azione tangibile, concreta, che permette di avere rapporti più intensi, duraturi e felici.

Ma non è tutto. Nunchi permette anche di accrescere la propria Autostima. Quando l’altro si sente ascoltato e compreso, è naturalmente predisposto a fare lo stesso con te, e saprà mostrarti la sua gratitudine per questo.

Più empatia, meno rancore. Più ascolto, meno egocentrismo. E’ questo il Nunchi in pratica. Se lo applichiamo nella vita di tutti i giorni ci aiuta sicuramente a vivere meglio, in sintonia con noi stessi e con gli altri.

 

 

Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0
Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*