Home > Idee innovative > La Lumaca Ofantina, la sfida imprenditoriale di Andrea e Silvio

La Lumaca Ofantina, la sfida imprenditoriale di Andrea e Silvio

I soci della Lumaca ofantina

I soci della Lumaca ofantina

A volte basta avere l’idea giusta e applicarla nel posto più adatto, seguire l’intuito nella direzione in ci spinge ad andare ed il gioco è fatto. Proprio dei progetti imprenditoriali che nascono nel posto giusto al momento più opportuno noi di Iocelhofatta.com vogliamo parlare: stavolta abbiamo intervistato un giovane e intraprendente imprenditore pugliese, di Cerignola (Fg), che insieme ad un altro socio ha realizzato un progetto che prevede un allevamento di lumache.

L’azienda, che prende il nome di “Lumaca Ofantina” ed è situata in Via Melfi km 2.00 a Cerignola (Fg), è nata circa tre anni fa per iniziativa dei due soci Silvio de Bellis e Andrea Grieco. Come appunto ci tiene a puntualizzare Andrea, che abbiamo incontrato per farci spiegare da dove nasce questa idea di allevare lumache e a quale scopo, “La lumaca ofantina nasce dall’esigenza di tornare ad un contatto con il territorio e la natura circostante”.

R: Ciao Andrea, vorremmo conoscere gli inizi di questa attività che condividi con il tuo socio.

A: Io e il mio socio Silvio eravamo alla ricerca di un’attività imprenditoriale che fosse in grado di valorizzare e mettere a frutto le nostre rispettive conoscenze di marketing ed economia aziendale. L’idea di allevare lumache ci ha subito incuriosito. Un giorno, dopo aver reperito qua e là qualche informazione al riguardo, abbiamo deciso di andare in Sicilia, per visitare un’azienda leader del settore elicicolo. Per lo stesso motivo abbiamo poi raggiunto Cuneo, Viterbo, Roma. Infine abbiamo pensato che fosse utile prendere visione di una realtà del genere anche all’estero, e così siamo volati in Francia. Proprio viaggiando e visitando diversi allevamenti di lumache ci siamo resi conto che la nostra terra, la Puglia, e’ quella che meglio si presta all’allevamento di questi animali per il suo clima e la vegetazione. Insomma, i requisiti per partire con una nuova avventura c’erano tutti e quindi ci siamo organizzati mettendoci tanta energia ed entusiasmo.

R: Quali sono stati i passi successivi per la realizzazione del progetto?

A: Una volta partiti abbiamo cominciato a studiare e ad approfondire le nostre conoscenze con tutti i più recenti risultati della ricerca in questo campo. Poi è nata l’idea di istituire un Consorzio finalizzato ad unire tutti gli imprenditori che operano nel settore (gli elicicoltori) e che intendono seguire i nostri metodi di allevamento.

R: C’è qualche novità in cantiere?

A: Stiamo per realizzare un macchinario per l’estrazione della bava e a breve partirà una linea di cosmetici tutti naturali e a chilometro zero. Stiamo collaborando con biologi, ricercatori e commercialisti per ottenere un prodotto di nicchia.

R: Organizzate anche dei corsi di formazione per insegnare ad altri a diventare elicicoltori?

A: Da circa un anno abbiamo cominciato ad organizzare corsi di formazione per avviare a questa interessante professione, fornendo a chi lo desidera le nozioni di base per poter cominciare un’attività del genere. Fino ad ora hanno partecipato persone provenienti da tutto il Sud Italia (Basilicata, Molise, Puglia, Campania). La cosa strana è che non ha mai partecipato alcun cerignolano ad un corso di formazione da noi organizzato, nonostante Cerignola sia piena di disoccupati e di gente alla ricerca di un impiego. Il prossimo corso si terrà il 14 Aprile 2016 presso la sede dell’azienda. Le iscrizioni sono già aperte.

R: Quali sono i requisiti di base per l’avviamento di questa attività?

A: Si tratta di un ottimo investimento per chi intende diversificare la propria azienda o vuole intraprendere un’attività nuova e redditizia. L’investimento minimo è di 20 mila euro su 5000 mq (manodopera compresa), e la redditività minima garantita è di 10 mila euro all’anno.

R: Che tipo di clientela si rivolge alla “Lumaca Ofantina”?

A: Gran parte della nostra attività si svolge davanti al pc, a curare i contatti con i clienti, la maggior parte dei quali proviene dai Paesi esteri.

R: Quale tipologia di promozione/pubblicità adottate per farvi conoscere?

A: Stiamo utilizzando tutti i canali disponibili, ovviamente la Rete gioca un ruolo di primo piano, con il nostro sito http://www.lalumacaofantina.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/La-Lumaca-Ofantina-376068939234563/?fref=ts, che vi invito a visionare.

Salutiamo Andrea, che è davvero un vulcano di idee, e ci complimentiamo per il suo spirito di iniziativa e l’intraprendenza. Di questi tempi, chi possiede qualità simili può davvero fare tanta strada.

lumaca ofantina lumaca 2

Intervista realizzata da Cristiana Lenoci

Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0
Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*