Home > Io Penso Positivo > Il Denaro fa la Felicità: una nuova ricerca svela perché

Il Denaro fa la Felicità: una nuova ricerca svela perché

L’Università di San Diego ha effettuato di recente una ricerca prendendo in considerazione più di 40 mila americani, ai quali è stato chiesto un parere circa il ruolo del denaro nella propria esistenza.

I risultati del sondaggio smentiscono la tesi che noi tutti siamo abituati a sostenere (perché ce lo hanno insegnato da bambini): e cioè che i soldi non fanno la felicità.

Lo studio americano mette invece in evidenza che più si guadagna, più si è felici. Alla classica domanda “I soldi fanno la felicità” si dovrebbe quindi rispondere: “Sì, ma con le dovute precisazioni”. Se è vero che chi percepisce un reddito alto può permettersi l’acquisto di un cibo di qualità migliore, case più ampie e confortevoli, un maggior numero di beni materiali, raggiungere livelli di istruzione più alti e cure sanitarie più tempestive ed efficaci, tuttavia l’esperienza ci insegna che alcuni ricchi proprietari di yacht e ville di lusso non sono affatto felici.

Sogni e desideri vanno oltre i soldi

La ragione di ciò sta nel fatto che ognuno di noi ha sogni ed obiettivi che vanno aldilà dei soldi. La relazione tra reddito e felicità non è affatto lineare. All’incrementare del primo non aumenta in uguale misura la seconda. Il rapporto è quindi curvilineo, nel senso che i soldi fanno una grande differenza quando vengono utilizzati per comprare beni di prima necessità, ma quando servono per acquistare beni superflui non riempiono la vita.

Poiché siamo tutti vittime di un adattamento edonico che ci porta ad abituarci in fretta a ciò che inizialmente ci ha reso felici, percependo via via minore entusiasmo, è più realistico e auspicabile pensare che una vita felice e soddisfacente dipenda dalla ricchezza di affetti e relazioni che riusciamo a sviluppare intorno a noi.

La Mentalità fa la Differenza

Il segreto per apprezzare il denaro starebbe nella capacità di gestirlo bene. Chi ha la mentalità da ricco vede i soldi come un mezzo per arrivare ad un fine, quindi pensa: “i capitali mi servono per realizzare il desiderio X o il sogno Y”.

Chi invece ha la mentalità da povero, considera il denaro come un semplice fine, e il suo pensiero è: “Voglio guadagnare per non diventare indigente”. C’è poi chi si ritrova improvvisamente ricco, magari a causa di una vincita, ma è impreparato a gestire e investire i propri soldi, per cui finisce per sperperarli. Anche perché, non avendoli guadagnati, non riesce ad attribuire loro un valore.

Secondo gli esperti che hanno studiato e approfondito l’argomento, è irrealistico pensare che i soldi siano correlati in una rapporto causale e monofattoriale con la felicità.

Voi cosa ne pensate?

 

 

 

Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0
Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*