Home > Dalla passione al lavoro > Dai pub agli stadi, Danny Bronzini è il nuovo chitarrista di Jovanotti

Dai pub agli stadi, Danny Bronzini è il nuovo chitarrista di Jovanotti

Danny Bronzini e Jovanotti

Danny Bronzini e Jovanotti, foto Instagram Danny Bronzini

Passare dai concerti nei pub e nei piccoli locali ai grandi palchi degli stati di tutta Italia. La storia di Danny Bronzini, 19 anni, il nuovo chitarrista di Jovanotti

Diventare il chitarrista di un artista del calibro di Jovanotti a soli 19 anni. E’ l’incredibile traguardo raggiunto dal giovanissimo Danny Bronzini, 19 anni di Pisa e un grande amore per la chitarra, esibendosi in pub e in piccoli locali, prima di essere notato nientemeno che da Lorenzo Costantino Cherubini, che è rimasto colpito dal suo stile tanto da volerlo nel suo gruppo. E così Danny si è improvvisamente ritrovato catapultato in un mondo completamente differente, di spalla ad un cantautore e rapper amato in tutta Italia e che ad ogni suo tour riempie stadi e palazzetti. E’ stato Riccardo Onori, il mitico chitarrista di Jovanotti, a scovarlo in un locale, quando sentendolo suonare, ha capito che era la persona giusta per completare la band e Jovanotti lo ha così contattato. Una foto, pubblicata sul profilo Instagram di Danny Bronzini, conferma la nuova sinergia nata in un piccolo locale e che porterà il giovane Danny a suonare negli stadi di tutta Italia, in occasione del tour 2015 di Jovanotti. Giovane si, ma molto talentuoso, tanto da aver imbracciato la chitarra sin da bambino e avere già alle spalle un disco, intitolato “Waiting For Something Speciale”, composto dal Danny Bronzini Trio e che pare quasi una premonizione di ciò che di lì a breve sarebbe accaduto.

Quando ho sentito Danny suonare ho detto yes, ci divertiremo“, ha raccontato Jovanotti nel presentare il suo nuovo chitarrista. “Un anno fa ho detto a Riccardo Onori, il mio chitarrista, che la prossima volta avrei voluto una chitarra in più in modo da lasciare più libero lui di spingere potendo contare su una doppia chitarra di rinforzo. Gli ho detto di scandagliare i fondali e trovare un nome nuovo, tipo Rocky Balboa, qualcuno che potesse vivere l’esperienza di un tour negli stadi come una grande occasione per far vedere chi è, uno con il fuoco sacro. L’ha scovato in un locale mentre suonava con la sua band“. Cherubini ha poi aggiunto: “Lui non sa cosa lo aspetta. Saturnino applicherà il suo solito nonnismo che metterebbe alla prova la pazienza di madreteresadicalcutta, io lo tirerò scemo pretendendo sempre più di quello che pensa di potermi dare, e in mezzo a tutti questi veterani dei palchi sarà costretto a tirar fuori i famosi attributi, ma ancora di più quando vedrà voi lì davanti, miei cari, e capirà che ora si fa sul serio, siamo in moto gp, e bisogna stare sul limite estremo, altro che chiacchiere“.

In bocca al lupo Danny!

Daniele Orlandi | Tutti i diritti riservati

Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0
Autore
Daniele Orlandi
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*