Home > Io Penso Positivo > Rallentare il tempo con il Feng Shui

Rallentare il tempo con il Feng Shui

Non è un caso se tra i luoghi del mondo in cui si vive più a lungo e in buona salute c’è il Giappone (in particolare, l’arcipelago di Okinawa), dove oltre ad una dieta equilibrata e ad un forte spirito di comunità, gli abitanti si affidano ai principi del Feng Shui, un modo di vivere basato sull’armonia, che assicura un benessere psicofisico e aiuta a rallentare le lancette dell’orologio biologico.

Che cos’è il Feng Shui

Il Feng Shui ( che in cinese sta per “vento e acqua”) è un’antica filosofia orientale di origine taoista, che nasce dall’osservazione dei cicli naturali e studia la relazione tra uomo e ambiente per insegnare ad organizzare lo spazio in modo armonioso. Scopo del Feng Shui è creare spazi autentici e personalizzati, nei quali entrare in contatto con se stessi ed esprimere la propria natura. Per farlo occorre seguire alcuni principi (divisione degli ambienti, arredamento, colori, materiali) necessari a fare fluire l’energia vitale.

I principi del Feng Shui

Secondo questa antica disciplina, gli oggetti sono in grado di registrare e conservare sia i buoni che i cattivi ricordi, perciò la prima regola per stare bene in casa propria è fare pulizia del superfluo (decluttering), circondarsi solo di ciò che ha una valenza positiva e tenere sempre tutto in ordine (anche gli spazi non visibili), per lasciare circolare senza ostacoli le energie vitali. Una casa sgombra e in ordine ne facilita la pulizia, riducendo così polvere e allergeni. Liberarsi del superfluo, inoltre, permette di trovare spazio per i propri interessi: una piccola palestra, una stanza di lettura, un laboratorio, una mini Spa in bagno per prendersi cura di sé e sentirsi appagati.

La disposizione dei mobili

L’ordine dei mobili è fondamentale per consentire lo scambio di energie con l’ambiente, rendendolo confortevole: gli arredi principali dovrebbero essere appoggiati ad una parete piena (per trasmettere un senso di radicamento). Il divano andrebbe posto di fronte alla porta del salotto, mentre il letto dovrebbe stare con la testa verso il Nord per essere in risonanza con il magnetismo terrestre.

Anche la luce ha la sua importanza: stare in ambienti illuminati correttamente (meglio se con luce naturale) contribuisce al benessere fisico e aiuta a rigenerare la mente. Sì quindi a finestre grandi e luminose che lascino entrare la luce solare. Anche l’illuminazione artificiale deve essere ben studiata, non deve scarseggiare, ma neppure risultare troppo forte: meglio optare per luci calde riposanti, e dotarsi di regolatori di intensità.

La scelta dei materiali

Per i Cinesi è fondamentale abitare in accordo con la natura e in armonica corrispondenza con il cosmo. Nella scelta degli arredi, il Feng Shui suggerisce di prediligere i materiali naturali e le forme arrotondate e sinuose, evitando il più possibile gli oggetti sintetici dai colori artificiali e i mobili molto spigolosi, perché dirigono l’energia in modo troppo diretto e “feriscono”. Via libera, poi, a piante, pietre, lampade di sale, candele profumate e acquari. E’ inoltre importante limitare la presenza di dispositivi tecnologici e ridurre al minimo il passaggio della corrente elettrica. In questo modo si evitano le interferenze con la circolazione dell’energia vitale e si riduce l’inquinamento elettromagnetico.

L’uso dei colori

Per ogni stanza della casa c’è un colore più appropriato, e la tonalità di pareti e arredi ha un effetto su tutti gli aspetti della propria vita concreta e spirituale. Per mantenersi in salute e felici a lungo è quindi necessario circondarsi di tinte adatte al proprio temperamento, in grado di farci stare bene.  Va considerato, comunque, che i colori chiari rendono gli ambienti visivamente più ampi e spaziosi e danno la sensazione di respirare meglio, liberando l’anima dalla pesantezza del mondo esterno.

Le tonalità calde come rosso e arancione favoriscono il dialogo e sono perfette per gli spazi dedicati alla convivialità, cioè salotto e soggiorno. Il giallo è il colore del sole, rappresenta l’ottimismo, l’energia e la longevità, stimola l’appetito ed è quindi indicato per la cucina. Le tonalità fredde invece favoriscono il relax ed il sonno e sono perciò consigliate per la camera da letto (blu, azzurro, verde).

 

 

Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook1
Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*