Home > Storie dal mondo > Il segreto di longevità di Mildred Bowers, 103 anni

Il segreto di longevità di Mildred Bowers, 103 anni

mildred-bowers

Ogni volta che si incontra un centenario la domanda che nasce spontanea è quasi sempre la stessa: “qual è il segreto della sua longevità?”. In realtà ognuno ha una personale e originalissima “ricetta” che dispensa insieme ai vari consigli per vivere meglio e più a lungo.

Mildred Bowers è un’arzilla anziana che compirà 103 anni il prossimo 31 Agosto, originaria del South Carolina. Essendo vicina a questo importante traguardo della sua vita, ha voluto rivelare ad un giornale locale il suo segreto di longevità. “Sono scampata alla Grande Depressione e mi sono sposata due volte. Io credo che sia una questione genetica, io sono in salute ed anche la mia mente sta bene-“ racconta Mildred. Il trucco per mantenersi così in forma nonostante l’età piuttosto avanzata? Ecco subito svelato: una birra al giorno, bevuta con piacere alle quattro del pomeriggio come il rituale del tè.

Mildred, che gli amici chiamano “Millie”, ha il consenso del suo medico. L’anziana centenaria si sente perciò di poter dare o stesso consiglio a tutti: “Se la birra piace non ci sono problemi a berla quotidianamente proprio come gli altri fanno con il caffè o il tè al pomeriggio. Ognuno deve ritenersi libero di bere ciò che ama”, dichiara.

Millie, che festeggerà il suo compleanno con qualche giorno di anticipo, ha ordinato una “bionda” davanti ai giornalisti che la stavano intervistando. Poi l’ha bevuta sorseggiandola piano come fa di solito. Per tutti gli amanti della birra questa è una bella notizia: una bionda al giorno toglie il medico di torno?

 

Share on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0
Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*