Home > Dalla passione al lavoro > Chi sono e come si diventa nomadi digitali

Chi sono e come si diventa nomadi digitali

chi sono i nomadi digitali

Cominciamo insieme un viaggio virtuale alla scoperta di nuove ed interessanti professioni: oggi parliamo dei nomadi digitali, a cui basta un pc ed una connessione Internet per lavorare in qualsiasi posto del mondo.

Lo smart working, o lavoro flessibile, è finalmente legge: se il capo è d’accordo, chi lavora con un pc può farlo da remoto, a parità di diritti e di stipendio. Il vincolo non è più l’orario, ma il risultato: lo scopo è quello di motivare i dipendenti e permettere la conciliazione tra vita privata e professione. Secondo l’Osservatorio Smart Working, le aziende italiane favorevoli a questa “rivoluzione” sono già il 30% del totale. Certo, la strada perché un dipendente a tempo pieno possa lavorare fuori da un ufficio e magari in giro per il mondo è ancora lunga. Oggi a farlo sono soprattutto i freelance e gli imprenditori del web. Ma si stanno compiendo passi da gigante verso il riconoscimento dei digital nomads. Si tratta di persone stanche di essere imbrigliate nella giornata lavorativa 9-17 e dotate di quel coraggio che permette loro di dire basta, abbandonare un’attività legata a luoghi e orari fissi e infilare il computer nello zaino. Ecco qualche dritta per diventare digital nomad.

Un libro-guida

E’ appena stato pubblicato “Mobile Working, lavorare ovunque in modo semplice e produttivo”, un volume scritto da Cristiano Carriero (edizioni Hoepli). L’autore consiglia come sfruttare la tecnologia per diventare un nomade digitale a tutti gli effetti, per esempio un project manager o uno storyteller.

I consigli per cominciare

Frequenta gli hub: ci sono città con grosse comunità di nomadi digitali che si incontrano, si scambiano esperienze e fanno rete tra loro. Gli hub forti al momento sono Bali in Indonesia (hubud.org) e Chiang Mai in Thailandia (punspace.com).

Studia il percorso: sfoglia nomadilist.com, womendigitalnomads.com e digitalnomadsgirls.com: sono portali curati dai nomadi digitali che catalogano i luoghi secondo i criteri come la connessione Internet, i visti, il costo della vita, il clima.

Stai in contatto con gli altri: se cerchi delle collaborazioni come freelance, entra nella community facebook.com/groups/nomadidigitaliitaliani: questo passaggio ti permetterà di avere opportunità e visibilità.

Autore
Cristiana Lenoci
Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>